Musicologo

Luca Bianchini

©Leo

«Negli ultimi anni è abitudine ormai reiterata aggiungere accanto al nome di Mozart la parola “genio”, e a fianco delle sue opere il termine “capolavoro”. Sembra quasi che i primi a dover essere convinti della straordinarietà di ogni singolo pezzo, senza fare distinzioni qualitative, siano i biografi più che i lettori. Ne perde la credibilità delle analisi, perché quest’approccio non è musicologico e vale solo per Mozart. »

Musicista

«Dire che il partimento e il basso continuo sono uguali è come scambiare un leone per un gatto, tanto sono entrambi dei felini. La differenza è però sostanziale se ti capita di incontrarne uno.»

Luca Bianchini

©Leo

Scrittore

Anna Trombetta, Luca Bianchini

©Leo

«... ognuno ha copiato dagli altri, chi aggiungendoci una legatura, chi degli staccati, chi sbagliando qualche nota o peggio i valori, chi creando dal nulla i bassi, chi inventandosi date e luoghi. Impossibile fidarci più dei repertori ufficiali.»

I libri

Le Interviste a Radio Vaticana

I CD

le revisioni musicali

CDs

prime esecuzioni in epoca moderna